Operazione Soccorso Lombardia

It remains to raise funds:
€0 raised of €30,000
Start at
01.05.2020
End at
30.09.2020
Where
Milano
Duration of the project
152 days
Amount needed
€30,000.00
Beneficiaries
Families, adults, Children and teenager, Citizens and communities

About us

  • SummarySummary

    La pandemia di Covid-19, oltre alle migliaia di decessi e di ammalati, ha prodotto gravissime conseguenze economiche e sociali: migliaia di persone hanno perso il lavoro e ogni forma di certezza. Secondo gli ultimi dati, sono bastati due mesi di pandemia per raddoppiare la povertà. Le persone meno fortunate non hanno potuto beneficiare di nessun ammortizzatore sociale e aiuto, quanti avevano lavori precari, a giornata o, peggio, in nero sono oggi precipitati in uno stato di povertà assoluta. Un numero crescente di persone, anche in Lombardia, la regione più colpita in Italia, non riescono neppure a fare la spesa quotidiana e a garantire ai propri bambini cibo a sufficienza.
  • ChallengeChallenge

    Il progetto Operazione Soccorso_Lombardia (domanda: è proprio necessario mettere questo benedetto e complicato underscore?) si pone l’obiettivo di attutire le conseguenze economiche legate alla pandemia sanitaria e che persistono nonostante la fine del lockdown garantendo a decine di nuclei familiari in particolare stato di bisogno aiuti alimentari -buoni e prodotti. L’obiettivo è che queste persone possano avere la possibilità di garantire a sé e ai propri figli una alimentazione sufficiente e di buona qualità nell’attesa di poter ricominciare un’attività lavorativa
  • SolutionSolution

    SOLUZIONE il progetto è portato avanti da diverse squadre di volontari. Sono gli stessi che, divisi per convenienza operativa, in Gruppo Senior e Gruppo Giovani, che durante la fase del lockdown si occupavano della distribuzione a domicilio dei pacchi di beni alimentari alle famiglie segnalate dal Comune di Milano, dalla Ambasciate di Perù e San El Salvador, dall’associazione Sacra Famiglia di Milano. A partire dalla Fase 2 e con l’allentamento delle misure restrittive il numero di consegne a domicilio è ridotto al minimo ed esclusivamente destinato ai soggetti del tutto impossibilitati a muoversi (per ragioni di salute). Le consegne sono state sostituite con la distribuzione presso appositi punti di ritiro di buoni acquisto alimentari

Project news

no news

Monthly report

no data

loading-spinner